Kimono giapponese blu

Ispirazione orientale – Il Kimono da Merritt Chase a Marras

Il Giappone e la sua cultura influenzano da sempre l’arte e la moda. Oggi, con indosso un abito giapponese, vi parlo del pittore William Merritt Chase e della collezione P/E 2020 di Antonio Marras, ispirati al mondo nipponico.

 

Nel 2011 ero in Germania con in progetto Erasmus e, appassionata come sono di moda e culture diverse, ho provato lo Yukata di un’amica giapponese, un tipo di abito molto simile al Kimono che si differenzia da quest’ultimo per il tessuto: il Kimono è realizzato con stoffe pregiate, lo Yukata è generalmente di cotone, perché destinato a contesti meno formali. Ovviamente da amante della moda ho voluto immortalare quel look e oggi condivido con voi quel vecchio scatto.

 

William Merritt Chase e il Giappone

 

William Merritt Chase Kimono blu

 

Immaginate la mia sorpresa quando, vedendo le opere del pittore statunitense William Merritt Chase, ho scovato il quadro intitolato “Ragazza con Kimono blu”. Nel quadro la ragazza indossa un kimono che ha esattamente i colori dell’abito che ho provato, blu a fantasia e con cintura obi gialla: nella vecchia foto ero simile ad un quadro senza saperlo! William Merritt Chase, specializzato nei ritratti femminili, aveva una vera passione per l’Oriente e molti dei suoi dipinti rappresentano donne con indosso costumi tradizionali giapponesi.

 

Antonio Marras tra Giappone e Sardegna

 

Antonio Marras Kimono P/E 2020

 

Il Giappone non influenza solo l’arte e da sempre esercita il suo fascino anche sulla moda. La collezione Primavera/Estate 2020 di Antonio Marras si ispira proprio al mondo nipponico, ma in un modo completamente innovativo. Antonio Marras ha, infatti, creato un connubio geniale tra l’estetica giapponese e quella sarda. Lo stilista, la cui terra natia è proprio la Sardegna, ha presentato la propria collezione intessendo la storia d’amore tra la principessa giapponese Shiro e il pastore sardo Baingio. Gli abiti sono il frutto di questo intreccio di stili: quello giapponese, elegante ed essenziale, e quello sardo, ricco di intarsi e ricami.

 

Mi auguro un giorno di vistare il Giappone – e anche la Sardegna – per osservare dal vivo le sue bellezze più famose e scoprirne gli aspetti più segreti. Nel frattempo non mi resta che prendere di tanto in tanto ispirazione dall’Oriente nel look e sentirmi più vicina al Giappone mangiando del buon sushi 😉

 

Bai Bai (pare si dica così l’arrivederci informale in giapponese 🙂 ) da Rossella.

Un pensiero riguardo “Ispirazione orientale – Il Kimono da Merritt Chase a Marras

Lascia un commento