Non voglio mica la Luna, chiedo “soltanto” le Stelle

Il mio look? Oggi è costellato di stelle, perché sono luminose, difficili da raggiungere, ma non impossibili!

 

Quante volte affermiamo con aria modesta “Non voglio mica la luna“, per indicare che non desideriamo l’impossibile? Se usare questa tipica espressione può essere giusto perché pretendere l’impossibile è inutile e motivo di frustrazione, ciò non significa che non si possano chiedere “almeno” le stelle! Mai porsi traguardi oggettivamente irraggiungibili, ma mai rinunciare ai grandi sogni, quelli che appaiono lontani come stelle, ma che con impegno e passione prima o poi si possono raggiungere.

Sarà che io per ciò che riguarda la luna mi accontento già della tintarella, quello che davvero chiedo sono “soltanto” le stelle. Per ottenere le stelle, però, serve sacrificio e dedizione, qualunque sia il tipo di stella da raggiungere, per questo lungo il percorso capita di “vedere le stelle”, cioè di affrontare dolori di varia natura – non solo fisici – necessari per salire alle stelle. Sì, spesso bisogna “vedere le stelle” soffrendo un po’ prima di raggiungere le stelle o diventare delle stelle. Il fatto è che sono così luminose che non riusciamo a rinunciarvi.

La luna, invece, è spesso oggetto di desiderio dei sognatori dell’irrealizzabile e, no, non fa per quelli che come me definisco realisti ottimisti, coloro che pensano in positivo ma senza sfociare nell’estrema illusione. Per questo mi piace la canzone di Fiordaliso, che canta:

Non voglio mica la luna
Chiedo soltanto un momento
Per riscaldarmi la pelle
Guardare le stelle
E avere più tempo più tempo per me.

Come realizzare il duplice sogno di Fiordaliso di riscaldare la pelle e insieme di guardare le stelle? Semplicemente indossando le stelle! Per questo oggi il mio outfit è composto da un luminoso giubbotto di ecopelle con stelle ricamate, una canotta bianca Yamamay, una minigonna Zara, delle scarpe argentate con stelle bianche e un cappello Bijou Brigitte pieno di brillantini.

 

look-stelle-scarpe

look-stelle-cappello

 

Andando in giro con le stelle avremo un look particolare e insieme spiritoso, quello di chi fino a quando non raggiunge le vette stellari – e anche quando le raggiunge – ironizza su stesso anche attraverso il proprio outfit. Non sappiamo dove andare vestiti con le stelle? Seguiamo le stelle e lo scopriremo, ma scegliamo quelle giuste. Io seguirò quella di Edoardo Bennato, che canta:

Seconda stella a destra

Questo è il cammino,

E poi dritto fino al mattino

Poi la strada la trovi da te,

Porta all’isola che non c’è

Sì, con un outfit tempestato di stelle, seguendo la giusta stella potremo arrivare nel luogo più dolce, l’isola che non c’è, dove in fondo – almeno nella nostra mente – tutto c’è. È un’isola da sogno perché tutto è permesso, anche per quanto riguarda il look.

Se invece approdiamo sull’isola che c’è, beh allora sarà meglio non strafare e rendere equilibrato l’outfit perché, si sa, è breve il passo dalle stelle alle stalle!

Un saluto da Rossella.

Lascia un commento