In dialogo con la Natura – La solitudine non esiste

Oggi il mio look è ispirato alla natura, amica sempre presente, compagna fedele di avventure o relax e confidente discreta. Ve ne parlo con l’aiuto dei versi di Lord Byron.

 

Quante volte capita di volersi rifugiare lontano da tutti? Sono quei momenti, brevi o lunghi, in cui decidiamo di “stare soli”. È proprio in queste occasioni che, senza pensarci troppo, affermiamo di voler vivere “in solitudine”. Ma la solitudine esiste? Al di là del fatto risaputo che esser soli vuol dire già vivere con se stessi, quando ci si rifugia nella natura non si è soli nella natura, ma si è con la natura. E proprio con la natura avvengono i migliori dialoghi, forse perché rappresenta l’intero di cui siamo una piccola parte. E allora ci piace confrontarci con lei, la madre di nostra madre, la Madre delle Madri. Quando penso alla natura come compagna, amica e confidente, non posso non ricordare uno splendido componimento del grande poeta inglese Lord Byron:

Vi è un piacere nei boschi inesplorati
e un’estasi nelle spiagge deserte,
vi è una compagnia che nessuno può turbare
presso il mare profondo,
e una musica nel suo ruggito;
non amo meno l’uomo ma di più la natura
dopo questi colloqui dove fuggo
da quel che sono o prima sono stato
per confondermi con l’universo e lì sentire
ciò che mai posso esprimere
né del tutto celare.

“Non amo meno l’uomo ma di più la natura”, è questo il verso di Lord Byron che più mi colpisce, perché è così che dovrebbe essere un ritiro nei boschi, una vita a contatto con la natura, un momento solitario: semplicemente un modo per apprezzare maggiormente la natura, non un’occasione per svalutare l’uomo. È solo un’occasione per sentirsi pienamente liberi di essere se stessi, è un momento per mettersi in dialogo con la natura, colei che ci comprende, con un duplice significato: una natura che ci include, perché noi siamo parte di essa, una natura che ci capisce, che pare ascoltarci e magari risponderci con un soffio di vento.

Il mio contatto con la natura nelle foto è avvenuto in un bosco lucano, in Basilicata, terra alla quale sono legata perché, oltre al Salento, è qui che vi sono le miei radici. Per il mio outfit ho indossato un tubino Almagores, una collana di pietre colorate, degli occhiali tondi vintage, una tracolla Mango e dei sandali bassi Unisa.

 

look-natura

look-vita-nei-boschi

 

È stato bello ascoltare i suoni della natura, dialogare con gli alberi, giocare, fondersi e confondersi un po’ con loro, e infine, stanca, è stato bello riposare su una panchina, costruzione rudimentale di legno che mi ha subito riavvicinato all’uomo.

Dialoghiamo con la natura, ascoltiamola e poi…raccontiamolo agli altri, perché è splendido confrontarsi con ogni essere, soprattutto se è un essere umano, un nostro simile che, in fondo, è già natura!

Un saluto da Rossella.

Lascia un commento